è attiva da un anno ormai ma in Italia soprattutto (come al solito) è poco nota

Scrissi l’estate scorsa:

Non è che il web pulluli di siti dedicati alla musica classica. Perché forse non è considerato il mezzo adatto (ma internet è ormai adatto per tutto), oppure perché gli appassionati di quel genere musicale vengono ritenuti poco avvezzi alle nuove tecnologie. In realtà una domanda di contenuti multimediali viene anche dagli amanti della cosiddetta musica colta. In Italia questa richiesta viene accontentata prevalentemente dagli appassionati stessi, per lo più musicisti che aprono forum per scambiarsi opinioni sui musicisti e su come rintracciare partiture o incisioni introvabili. Ma è una comunità ristretta, che non coincide con la maggioranza del pubblico. Invece un sito nuovo, completo e promettente esiste. È una Web Tv dedicata quasi esclusivamente alla musica sinfonica, da camera e lirica. Si chiama MediciTv (www.medici.tv), è nata da appena qualche mese e già ha un archivio ricchissimo, da fare invidia alla videoteca del più incallito melomane. Messa su con estrema cura da MediciArts, specializzata in produzione di DVD dal contenuto musicale e documentaristico, è attualmente l’unico esempio di televisione attenta a un pubblico che da internet non ha mai davvero quello che cerca, almeno non su un unico sito. Ovvero video completi, girati ad alta definizione nei teatri e nelle sale da concerto più importanti del mondo, un giornale on line che aggiorna quotidianamente le sue news, dei blog pieni di post mirati a questioni musicali di ogni tipo e arricchiti da filmati e interviste. Tutto questo in perfetto equilibrio tra pay e free. Esistono tre modalità di visione: quella gratuita, applicabile alle preview di tutti i filmati; quella a seguito di un’iscrizione ai contenuti in streaming, con tre opzioni diverse; infine quella a pagamento per i download (con un massimo di 9 Euro per film). Ma i semplici visitatori non rimangono a bocca asciutta. In home page, appena si accede al sito, è visionabile gratuitamente e per intero il filmato di un concerto di recente svolgimento preso dalle stagioni teatrali e dai festival più prestigiosi. MediciTv punta infatti alle novità, a rendere pubblico ciò che ancora non è stato confezionato in Dvd e che non necessariamente lo sarà (in estate è stato trasmesso per la prima volta in diretta tutto il Festival di Verbier). I blog all’interno e il Facebook di MediciTv hanno l’obbiettivo di formare una community allargata, non di soli addetti ai lavori o musicofili, bensì di normali spettatori che per vari motivi non possono assistere a tutti gli spettacoli che si svolgono in giro per il pianeta. Esiste dunque la possibilità di visionare film quasi introvabili, anche non necessariamente legati alla musica, come gli splendidi documentari di Alexander Sokurov su Tarkovsky e Soljenitsyn. E poi c’è la sezione denominata “Inclassiques”, che viene invece incontro agli appassionati di musica extracolta (etnica, elettronica, jazz).

Questa web tv, neonata e in rapida crescita, potrebbe essere il porto sicuro per molti appassionati. Il rischio è solamente quello che gli utenti di MediciTv poi condividano magari su You Tube – un mondo che contiene il mondo – ciò che hanno scaricato, rendendo così nulla la differenza tra le due realtà e orientando ancora una volta i navigatori verso il sito generalista.

There are no comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: