Salviamo l’italiano

Qualcuno si batte per salvaguardare il congiuntivo (il mitico SIC è pregevole). Qualcun altro crea gruppi su facebook sostenendo invece che se è destino che muoia, allora si trascini pure lentamente fino alla fine.

E poi nuove missioni per salvare la nostra lingua…  E del resto anche io mi occupai della questione “italiano in pericolo“.

Solo che da tempo mi chiedo: ma se ora ci dobbiamo trovare a recuperare, a salvare l’italiano, le sue regole, i suoi termini in via d’estinzione, di chi è la colpa? Se c’è una evoluzione naturale non si può fare altro che assecondarla, guai a ostacolare un processo che ci vedrebbe perdenti. Ma se la responsabilità è di qualcuno – o di qualcosa -, questo bisogna essere in grado di rintracciarlo. Ma è impossibile farlo. Non si può certo stabilire che una o più persone a un certo punto abbiano smesso di loro iniziativa e senza motivazione di  usare il congiuntivo o di abolire certi termini o di modificare la dizione corretta di alcune parole (mai capirò perché dalla corretta pronuncia “scandinàvo” si sia passati oggi senza spiegazione a quella scorretta ma diffusa al 99% “scandìnavo”). Se faccio domande del genere ai linguisti mi viene risposto che la lingua si evolve, non c’è spiegazione; avviene così e non ci sono crinali, momenti topici in cui è avvenuto il cambiamento. E allora? Non sarà – e tuttavia io difendo il congiuntivo – che è normale che certe abitudini prendano (o prendono) il posto di altre?

There are no comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: