Musica ed estasi*

Nel sufismo la musica non è una banale appendice rituale, è piuttosto una parte integrante fondamentale della pratica che porterebbe alla conoscenza divina. Musica ed estasi, bellissimo studio di Jean During e mirabile incontro di chiarezza e completezza, non si rivolge dunque soltanto a curiosi e studiosi di musica, ma anche – forse soprattutto – a chi si interessi di sufismo. Il termine arabo samāʿ indica l’ascolto nella sua accezione più spirituale: la musica ha una funzione estatica più che estetica, cioè può provocare quegli stati alterati di coscienza che conducono alla Verità. Verità che dunque non si raggiunge per via razionale, bensì mistica. Ciò presuppone ovviamente che la musica possa stimolare emotivamente in maniera tale da portare l’ascoltatore a uno stadio “altro”. Non c’è nessuna teoria psicologica o scientifica alla base di questo studio, ma un lavoro etno-musicologico sul campo in cui è l’osservazione empirica (testimoniata da registrazioni e immagini) a dar conto di quanto avviene. L’idea che la musica possa stimolare comportamenti ai limiti di quella che appare come follia è sempre oggetto di indagine, ma ciò che possiamo rilevare immediatamente, anche grazie al Cd incluso, è che non sia tanto la tipologia della musica a indurre l’estasi, quanto la modalità con la quale si presenta: è la rotazione a caratterizzare questa musica. Ruotano i dervisci, danzando su brani musicali dalla forma a spirale che scava in profondità con la stessa efficacia del mantra orientale (strategia musicale del resto ripresa anche dai minimalisti occidentali che intendevano provocare la trance attraverso le proprie composizioni). Emerge infine dal libro una consolazione fondamentale: la ferma convinzione, nella cultura sufi, che l’ascolto sia ancora la facoltà superiore dell’uomo.

Musica ed estasi Di Jean During (trad. G. De Zorzi) squi[libri], pagg. 304, Euro 28

*versione integrale della recensione uscita il 24 agosto 2014 a pag 46 di Repubblica

There are no comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: